Grazie all’Additive Manufacturing (AM) è possibile realizzare oggetti di varia grandezza partendo da modelli 3D computerizzati.

L’AM può essere considerata la più innovativa tra le Tecnologie Abilitanti afferenti all’Industria 4.0, perché adesso le aziende possono effettuare una sostanziale digitalizzazione dell’attività manifatturiera. 

Questa tecnologia può essere applicata infatti a differenti settori industriali, come ad esempio: il comparto alimentare, l’edilizia, l’aerospaziale e la sanità (pubblica e privata).

Programma 

Gli argomenti del programma del corso di Additive Manufacturing sono diversi, tra questi ultimi possiamo ricordare:

  • Disegno Tecnico Industriale; 
  • Tecnologie di Disegno; 
  • Le Proprietà dei Materiali;
  • Processi di Produzione Additiva;
  • Progettazione in Autocad; 
  • Linguaggi di Programmazione.

Obiettivi 

Il corso si concentra su come utilizzare al meglio la strumentazione per la modellazione in un ambiente digitale, ad esempio il software CAD. 

Grazie a quest’ultimo, infatti, si ottiene una visualizzazione dettagliata del prodotto finale e dei componenti che lo costituiscono, così da velocizzare al massimo la fase di progettazione. 

Inoltre, è possibile aumentare la precisione riducendo gli errori al minimo e riutilizzare i dati di progettazione.