Utilizzare i social per trovare lavoro è una pratica molto diffusa. Facebook può risultare una mossa vincente 

La lettera di presentazione e il Curriculum Vitae, sono due aspetti essenziali per poter trovare lavoro. Ma non sono gli unici: è necessario, infatti, emergere rispetto agli altri competitor.  In questi ultimi anni lavoratori e datori hanno iniziato ad utilizzare i social network per cercare lavoro. Tra questi ultimi, oggi, tratteremo delle infinite possibilità offerte da Facebook. 

La diffusione mondiale del social di Zuckerberg  

A differenza di Linkedin, Facebook non nasce allo scopo di ricercare o promuovere offerte di lavoro. 

Il punto di forza di questa rete sociale è nella sua diffusione a livello globale. 

Pertanto, il profilo di ciascuno di noi può essere utilizzato come una vera e propria vetrina delle competenze professionali

Come usare Facebook per trovare lavoro?

Esistono poche ma semplici regole per poter utilizzare l’enorme potenziale di Facebook a nostro profitto.

  • Tenere il profilo costantemente aggiornato
  • Postare foto o commenti che non risultino offensivi
  • Configurare le impostazioni della privacy per rendere accessibile la nostra pagina
  • Pubblicare contenuti sempre nuovi concernenti interessi e capacità professionali
  • Rapportarsi con le aziende di nostro interesse, seguendo le loro pagine e commentando i loro post.

Le aziende e i social

Sempre più recruiter aziendali utilizzano i social, onde individuare il personale necessario alle società per le quali operano. 

Utilizzare Facebook per introdursi nel vasto mondo del lavoro, comporta, pertanto, estreme precisioni ed esaustività delle informazioni che decidiamo di rendere di pubblico dominio. 

In caso contrario, si corre il rischio di trasmettere impressioni negative, perdendo così preziose opportunità di crescita professionale.

Semplicità, decoro e attenzione ai particolari, devono essere le linee guide per una corretta gestione di pagine Facebook indirizzate alla ricerca di un lavoro